Vai ai contenuti

Menu principale:

Sterilizzazione

Processi > Trattamenti

Sterilizzazione


Nella sterilizzazione con agenti chimici si utilizzano gas, come ossido di etilene o propilene, o soluzioni a base di fenolo o di ipoclorito, che possono essere facilmente impiegate a basse temperature. Questo metodo, rispetto ai precedenti, richiede però tempi di lavoro più lunghi, risultando quindi più costoso, ma comporta in genere rischi di degradazione del materiale piuttosto modesti o addirittura assenti.La sterilizzazione di un materiale si può ottenere, infine, anche mediante irraggiamento con raggi gamma; tali radiazioni, tuttavia, possono deteriorare i polimeri, dato che ad alto dosaggio provocano la rottura delle catene polimeriche e la loro successiva ricombinazione casuale, o la generazione di legami trasversali non desiderati.

Torna ai contenuti | Torna al menu